Metodo 2019-06-04T19:21:00+00:00

Marketing integrato

Il marketing contemporaneo non può prescindere dall’utilizzo strategico dei media digitali, dei social media, e delle nuove tecniche per ottenere risultati di vendita, come ad esempio il funnel marketing. Per questo motivo, oltre alle tecniche consolidate del marketing moderno, il digital marketing è parte integrante della proposta metodologica di Solution Maker.

Per quanto riguarda i progetti di riqualificazione e riposizionamento nel mercato di aziende e brand, incluso il ridisegno dei processi di vendita, il nostro metodo contempla sia schemi classici, quali il Business Model Canvas, la S.W.O.T. Analysis, le Mappe Mentali e Concettuali, utili per la soluzione dei problemi, sia approcci metodologici proprietari, frutto di esperienza e studi approfonditi. 

Funnel Marketing
Schema Funnel Marketing

Una soluzione operativa per tutte le esigenze

ALL INCLUSIVE

  • La formula “All Inclusive” è basata sulla condivisione dell’efficacia dell’azione di Solution maker rispetto agli obiettivi condivisi con il Committente. 3 mesi di attività, rinnovabile, dove le giornate di lavoro non sono pre-determinate ma vengono schedulate settimanalmente in funzione delle effettive esigenze del business, partendo da non meno di 1 gg a settimana, e con alternanza di lavoro on site o da remoto, coinvolgendo, se necessario, anche più Manager.

  • A fine periodo si confrontano i risultati raggiunti rispetto a un piano definito

EXCLUSIVE

  • Classica missione di Temporary Management, con presenza costante ed esclusiva del manager in azienda (anche eventualmente nella logica del frazionamento: da 1 a 5 gg a settimana).

SMART

  • Dopo uno o due incontri con il cliente, per definire il progetto e conoscere l’azienda, il lavoro viene svolto soprattutto da remoto, utilizzando i moderni mezzi di comunicazione (Skype). Questa soluzione prevede la definizione dei giorni di lavoro da dedicare al progetto (giorni a settimana / mese). La durata della missione varia in funzione degli effettivi obiettivi e delle caratteristiche del mercato di riferimento.

  • Oltre a valutare l’efficacia dello smart work anche a livelli dirigenziali (preparandosi a possibili nuovi scenari del management), si ottiene un minor impatto sui costi.

EASY CHECK UP

  • Solitamente la realizzazione di un check up precede le missioni in quanto ci permette di definire i punti critici dell’organizzazione e, di conseguenza, gli interventi da prevedere prioritariamente nella missione. È il classico “investimento” intelligente, in quanto evita paradossalmente sprechi di tempo e di risorse.

  • Usando un linguaggio più semplice, il check up sta alla missione come il business plan sta alla start up.

  • Easy Check Up è un metodo facile, immediato, esclusivo di Solution Maker, anche realizzabile direttamente dall’imprenditore senza il supporto del Manager, salvo poi insieme analizzarne i risultati e decidere l’eventuale piano operativo.

I principali fattori attivanti

L’imprenditore ottiene i migliori risultati se viene rispettata almeno una delle seguenti premesse:

  • URGENZA: Percepire la necessità dell’intervento (andamento del mercato, risultati economici, confronto con soci)

  • OPPORTUNITA’: Situazione favorevole all’attivazione dell’intervento (disponibilità del budget, bando di concorso, finanziamento)

  • CONSAPEVOLEZZA: Individuazione degli obiettivi possibili e necessari (analisi preliminare e motivazione del leader o dei soci)

  • TEMPO: Personale non adatto o non formato, incluse le nuove generazioni (troppo tempo per introdurre in azienda il know how necessario)

CONTATTACI

Se vuoi qualcosa che non hai mai avuto, devi fare qualcosa che non hai mai fatto.

(Thomas Jefferson)
CONTATTACI